Nata nel 2012 su iniziativa di Francesco Luigi Maspes e Enzo Savoia, GAM Manzoni Centro Studi per l’Arte Moderna e Contemporanea è una istituzione culturale nel cuore di Milano, presso la sede della storica Galleria del Naviglio e in una zona – via Manzoni – dove arte e storia sono da sempre unite da un legame profondo.
Obiettivo di questa istituzione è quello di avvicinare il pubblico al mondo dell’arte moderna e contemporanea, dall’Ottocento alle ultime tendenze, con un ricco programma di rassegne espositive, conferenze, convegni e pubblicazioni – monografiche o a carattere tematico –, capaci di arricchire il già variegato panorama culturale della città di Milano.
L’esperienza maturata dai suoi fondatori nel mondo dell’arte e del collezionismo degli ultimi due secoli, fanno di GAM Manzoni un centro studi di alto profilo culturale, oltre che un polo espositivo all’avanguardia a livello nazionale e estero.
Alla mostra inaugurale “Divisionismo. Da Segantini a Pellizza da Volpedo” (19 ottobre – 23 dicembre 2012) sono seguite tre importanti mostre monografiche dedicate a Guglielmo Ciardi (12 aprile – 31 maggio 2013) a Giovanni Fattori (25 ottobre 2013 – 12 gennaio 2014) e a Giovanni Boldini (24 ottobre 2014 - 18 gennaio 2015); interamente realizzate presentando opere provenienti da celebri e spesso inaccessibili collezioni private, hanno incontrato il plauso e l’elogio unanime del pubblico, che ha potuto ammirare quadri diversamente difficilmente fruibili.